Istituto Comprensivo "Via Dal Verme" > Home > IO NON CI STO! – Prevenzione e contrasto del bullismo e del cyberbullismo
Ultima modifica: 24 novembre 2017

IO NON CI STO! – Prevenzione e contrasto del bullismo e del cyberbullismo

IO NON CI STO!

Prevenzione e contrasto del bullismo e del cyberbullismo 

INCONTRI PROPEDEUTICI 

CON I DOCENTI

Lunedì 4 dicembre 2017 dalle ore 15 alle ore 17 

CON I GENITORI

Lunedì 4 dicembre 2017 dalle ore 17 alle ore 19

Con l’intento di integrare l’offerta formativa con attività finalizzate alla prevenzione  e al contrasto del fenomeno del bullismo e del cyberbullismo, si è in procinto di attivare, in collaborazione con AEPP – Associazione Educativa Pedagogica Petrarca , nell’ambito del Piano di Interventi promosso dalla Regione Lazio – Assessorato Formazione, Ricerca, Scuola e Università, il Progetto IO NON CI STO, rivolto agli alunni della scuola secondaria di primo grado, della scuola primaria e alle loro famiglie.

E’ previsto il coinvolgimento attivo di alunni, docenti e genitori.

La durata del progetto è prevista nel periodo da dicembre 2017 a maggio 2018.

Le attività, gratuite, avranno inizio nel mese di dicembre due incontri, uno con le famiglie e uno con i docenti per illustrare e chiarire attività e modalità di svolgimento delle attività.

A livello di classe il progetto prevede la realizzazione di:

  • attività di role-playing (giochi di ruolo), brainstorming, simulazioni di situazioni reali, identificazione e recitazione, visione di filmati e letture;
  • attività di de-briefing , discussione di gruppo, riflessione ed esplorazione delle vere relazioni tra la situazione rappresentata e l’esperienza reale delle persone;
  • somministrazione di un questionario (anche anonimo su richiesta) per raccogliere le impressioni dei ragazzi sulle attività svolte e sul problema del bullismo.

Il metodo adottato è quello della peer education.

Durante il percorso formativo, i ragazzi apprenderanno tecniche di comunicazione efficace e capacità empatiche, di soluzione di problemi, di sviluppo del pensiero creativo, di risoluzione dei conflitti. Quindi si procederà alla costruzione di strumenti informativi ed educativi, di canali divulgativi efficaci, di strumenti didattici di supporto.

Infine i ragazzi della scuola secondaria, una volta formati, presenteranno il loro lavoro ai coetanei e ai bambini della scuola primaria e li coinvolgeranno in uno scambio di informazioni.

A livello individuale il progetto prevede la realizzazione di uno sportello d’ascolto con cadenza settimanale, per ragazzi e adulti su appuntamento, allo scopo di parlare del bullismo (e ovviamente di qualsiasi altro argomento di interesse) con il supporto di un counselor (esperto in relazioni d’aiuto). Il counselor sarà anche a disposizione dei genitori dei ragazzi (bulli o vittime) per aiutarli a gestire al meglio i rapporti e le comunicazioni con i loro figli. 

SI AUSPICA LA PARTECIPAZIONE COSTRUTTIVA DI TUTTE LE COMPONENTI DI QUESTA SCUOLA PER LA PIENA RIUSCITA DI TALE INIZIATIVA. 

f.to Il Dirigente scolastico

Rita Micarelli

image_pdfimage_print